LA GIUSTA ALIMENTAZIONE IN SPIAGGIA

Con l’arrivo delle ferie estive sempre più persone passano intere giornate al mare. Quali sono allora gli alimenti più indicati da portare sotto l’ombrellone in compagnia di tutta la famiglia? Innanzi tutto è bene arrivare in spiaggia dopo aver fatto una bella colazione che, anche in estate, deve essere ricca e completa. Deve rappresentare circa il 20% delle calorie assunte durante la giornata e apportare una giusta dose di carboidrati, proteine e grassi. E’ quindi consigliata una tazza di latte o uno yogurt, aggiungendo una dose di cereali o qualche fetta biscottata con un velo di miele o di marmellata. Ottima anche una spremuta di arancia o un frullato di frutta. Durante la giornata in spiaggia il segreto sta nel mangiare frutta e verdura in quantità per reintegrare le vitamine e i sali minerali perduti con la sudorazione, e poi nello scegliere cibi leggeri che non affaticano la digestione. E’ innanzi tutto importante garantirsi una buona idratazione, specialmente nel caso di bambini o persone anziane: è quindi consigliato avere sempre a disposizione una bottiglia di acqua fresca e bere periodicamente. Le bevande zuccherate e gassate sono invece da evitare: al contrario di ciò che si crede sono poco dissetanti, per la loro alta percentuale di zucchero. Il tè invece è una bevanda consigliata: soprattutto il tè verde e il tè bianco che hanno proprietà antiossidanti per il loro alto contenuto in flavonoidi. Meglio evitare quelli confezionati troppo ricchi di zucchero e, se lo preparate a casa, è più dissetante aggiungendo solo qualche goccia di succo di limone. Soprattutto nei bambini sono indicati anche i succhi di frutta: contengono vitamine e sali minerali ma attenzione a scegliere quelli senza conservanti e zuccheri aggiunti. La frutta rappresenta un ottimo spuntino: quella di stagione come albicocche, melone, pesche o anguria, oltre a contenere acqua, sali minerali, vitamine e fibre contiene anche fitonutrienti e sostanze antiossidanti come beta carotene (stimolante dell’abbronzatura) e flavonoidi. Il pranzo in spiaggia deve essere leggero e fresco. Può essere comodo un piatto unico, però completo dal punto di vista nutrizionale. Una bella insalata mista con l’aggiunta di tonno o un’insalata di riso, di farro, di orzo o di grano con verdure, sottaceti e dadini di prosciutto cotto e mozzarella sono piatti comodi da portare in spiaggia. In alternativa si può consumare una caprese, o un classico prosciutto e melone. Sono invece sconsigliate fritture, o preparati a base di uova di difficile conservazione. Anche il classico panino va benissimo, purchè sia farcito con molte verdure (crude o grigliate), e affettati magri come prosciutto cotto, crudo o bresaola, di gran lunga meglio del salame, coppa e mortadella. Potete arricchire il sandwich con un formaggio fresco tipo la crescenza o caprino. Va evitato il pane molto condito, le pizzette o le focacce salate. E’ bene escludere anche piatti elaborati come timballi, pasta al forno, arrosti di carne: essendo piatti ricchi di grassi richiedono lunghi tempi di digestione. La merenda nel pomeriggio può essere a base di frutta, yogurt o, soprattutto per i bambini, anche una porzione di gelato. Le giornate al mare dovrebbero essere l’occasione per fare anche un po’ di attività fisica: una bella nuotata nelle ore più calde o una passeggiata nella battigia quando la temperatura si fa un po’ più fresca rappresentano un ottimo modo per garantire al nostro organismo maggiore benessere e un’occasione per bruciare calorie.
Dott.ssa Francesca Giardini

NEWSLETTER

Inserisci nel campo sottostante il tuo indirizzo eMail per essere sempre aggiornato su news e ricette!


Leggi l'informativa sulla privacy

2020 - Privacy Policy e Cookie policy C.F. GRDFNC66A44H199I - Iscritta all’ordine nazionale dei biologi n AA066979 |